Storia dei mondiali
Germania 2006, il ritorno dell'Italia

Germania 2006, il ritorno dell’Italia

Nel 2006 in Germania, 24 anni dopo, l’Italia torna sul tetto del mondo. Dopo gli scandali Calciopoli con cui si era appena chiusa la stagione, che avevano macchiato l’immagine del calcio italiano e avvolto di diffidenza la spedizione mondiale, gli azzurri riportano a casa la Coppa accompagnati dal coro incessante di ‘Seven Nation Army’ dei...
Giappone 2002, Ronaldo si riscatta

Giappone 2002, Ronaldo si riscatta

Per la prima volta nella storia un mondiale si disputa in Asia e in due paesi diversi: il Giappone, che subentrò alla Corea del Nord, e la Corea del Sud si dividono l’intero svolgimento del torneo, con la finale destinata a giocarsi nello stadio di Yokohama. Entrambe le nazioni misero a disposizione 10 stadi ognuna,...
Francia 1998, Zidane porta in trionfo i galletti

Francia 1998, Zidane porta in trionfo i galletti

L’orgoglio di Zizou, il calvario di Ronaldo. Francia 1998 consacrò per la prima volta campioni i galletti guidati in panchina da Aimé Jacquet ma portò nelle case di milioni di telespettatori lo zombie del Fenomeno sul prato verde dello Stade de France. Ma questo è il finale, partiamo dal principio. I Mondiali transalpini videro ai...
Usa 1994, Baggio getta via la gloria

Usa 1994, Baggio getta via la gloria

Per la prima volta, i campionati mondiali si giocano in un paese dove il calcio non è lo sport nazionale. Affogato da basket, football americano, hockey e baseball, il soccer non ha radici profonde negli Stati Uniti, anche se secondo molti inizia a fare breccia nei giovani del paese americano. La finale vide sfidarsi nuovamente...
Italia 1990, le lacrime di Diego

Italia 1990, le lacrime di Diego

L’edizione dei mondiali 1990 sembrò disegnata affinchè l’Italia padrona di casa potesse sollevare la coppa per la quarta volta. Gli uomini di Azeglio Vicini partivano favoriti, ma il destino beffardo volle che ad eliminarli fossero i campioni del mondo in carica dell’Argentina al San Paolo, il tempio di Diego Armando Maradona. Roger Milla, il leone...
Messico 86, l'apoteosi di Maradona

Messico 86, l’apoteosi di Maradona

E’ di nuovo il Messico, 16 anni dopo, ad ospitare il mondiale che consacra definitivamente il genio di Diego Armando Maradona. Messico ’86 è indiscutibilmente il suo mondiale: suo e dell’Argentina, che si porta a casa il secondo titolo. Colombia. Anzi no, Messico. Inizialmente, la sede viene assegnata alla Colombia, ma i problemi economici non...
Spagna 1982, Rossi stupisce il mondo

Spagna 1982, Rossi stupisce il mondo

La Spagna, da poco tornata alla democrazia dopo la lunga parentesi franchista, ospita la dodicesima edizione dei mondiali di calcio, la prima nella quale parteciparono 24 squadre e non più 16. In un’edizione nella quale in molti si aspettavano una comoda vittoria di un Brasile stellare, almeno sulla carta, o di una strepitosa esibizione del...
Argentina 1978, l'ombra della dittatura

Argentina 1978, l’ombra della dittatura

L’edizione dei mondiali di calcio 1978 fu assegnata all’Argentina prima dell’avvento della dittatura, che aveva preso il potere solo due anni prima e il mondiale fu un evento che diede lustro e al contempo mise in pericolo il regime. Questo perché le Madri di Plaza de Mayo, insieme ad altre persone che provavano a resistere...
Germania 1974, il cinismo sconfigge il talento

Germania 1974, il cinismo sconfigge il talento

Se il mondiale del 1954 fu l’incompiuta dell’Ungheria, quello di 20 anni dopo sarebbe stato dell’Olanda e sempre ad opera della Germania Ovest, una squadra cinica e concreta che sembrava divertirsi a sopprimere le ambizioni delle compagini più talentuose del momento. Si trattò della prima Coppa del Mondo FIFA, con una nuova coppa, disegnata e...