Author Archive
"Il derby lo vivi ovunque"

“Il derby lo vivi ovunque”

Intervista esclusiva a Sebastiano Siviglia. C’è distacco verso questo derby? Forse è il meno sentito della stagione? Secondo me no, sembra di ripetere sempre le stesse cose ma alla fine è un dato di fatto: il derby non è una partita normale. Scompiglia tutto, manda a benedire tutti i valori tecnici e le statistiche. La...
Lucio a San Siro

Lucio a San Siro

La nebbia non l’ha nascosto, la stazione l’ha reso pubblico. Luciano Spalletti la settimana scorsa era a Milano e, di questi tempi, è un indizio che diventa quasi una prova. All’ombra del Duomo però il tecnico romanista c’era per un motivo ben noto, fanno sapere da Trigoria. Era a teatro, per la serata di beneficenza...
Aristide Bancè alla scoperta del mondo

Aristide Bancè alla scoperta del mondo

Se si potesse tracciare una linea tra tutte le città in cui ha giocato Aristide Bancè la lunghezza sarebbe di oltre 50.000 km. Dodici paesi diversi, diciannove città, tre continenti. Calciatore giramondo, avventuriero, zingaro. O come piace definirsi a lui “globe trotter”. Fermo non ci sa stare. In campo, dove gioca da attaccante, e nella...
Aliou Cissè, leone del Senegal

Aliou Cissè, leone del Senegal

Nei corridoi del centro tecnico del Senegal i muri sono tappezzati di scritte: “Un popolo, un fine, una volta”, oppure “Un vincente affronta il problema, un perdente gli gira intorno e non lo affronta mai”. A tutte Le latitudini il vincente ha lo stesso DNA. E Aliou Cissè è un vincente. Perché quando a 26...
Ezio Pascutti, il sorriso del gol

Ezio Pascutti, il sorriso del gol

C’è stato un tempo in cui, nel calcio, contava più la sostanza che l’apparenza. Quando le maglie andavano dall’1 all’11, e non avevano nome né sponsor. Quando si esultava senza proteste, scritte o gesti. Si gridava, si correva. Si rideva. Per chi l’ha visto giocare Ezio Pascutti era soprattutto il sorriso dopo il gol. Un...
L’ultimo derby di Testaccio

L’ultimo derby di Testaccio

La nave Oceania ci mise quattro giorni per arrivare a Napoli dall’Argentina. Ad attenderla, il 28 febbraio 1938, ci sono i dirigenti delle squadre di calcio di mezza Italia. C’è anche Igino Betti, presidente della Roma, accompagnato dall’allenatore Guido Ara. Sperano di scovare il colpo di mercato per il salto di qualità. Non sanno che...
Pala: "Il vivaio dell'Atalanta tra i migliori d'Europa. Gabbiadini? Noi bergamaschi non parliamo molto"

Pala: “Il vivaio dell’Atalanta tra i migliori d’Europa. Gabbiadini? Noi bergamaschi non parliamo molto”

L’undici iniziale con cui l’Atalanta ha strapazzato per 0-3 il Sassuolo aveva un’eta media di 25 anni, tra le più giovani d’Italia. La linea di centrocampo, Spinazzola-Gagliardini-Kessie-Conti, è nata tutta dopo il 1993. Al centro della difesa c’è un 94, Caldara. Al centro dell’attacco un 95, Petagna. È la linea verde della rivelazione del campionato....
Serendipità Roma

Serendipità Roma

È capitato a tutti, almeno una volta nella vita, di trovare qualcosa mentre si stava cercando altro. Come quando hai perso le chiavi di casa e ritrovi il libro che cercavi un mese prima. Secondo il dizionario, tutto questo si chiama serendipità. Ovvero la capacità o fortuna di fare per caso inattese e felici scoperte...
Mondonico: "Rinnovate il contratto a Totti. All'Italia mancano i fenomeni"

Mondonico: “Rinnovate il contratto a Totti. All’Italia mancano i fenomeni”

All’inizio degli anni ’80 l’Atalanta era in Serie C1. Appena sette anni dopo si ritroverà in semifinale di Coppa delle Coppe e di Coppa Italia, con in tasca un piazzamento europeo in Serie A. L’artefice della rivoluzione fu Emiliano Mondonico, che l’anno dopo portò le sue idee e il suo calcio a Torino, portando i...